• 10:55
  • 20.09.2020
Coronavirus: caso sospetto, ricoverata una donna cinese in vacanza
health
20.09.2020

Coronavirus: caso sospetto, ricoverata una donna cinese in vacanza

read more

L’epidemia di Coronavirus che sta colpendo la Cina e soprattutto la Provincia di Wuahn, considerata il focolare della nuova infezione delle vie respiratorie, fa paura e sta uscendo dai confini. Le notizie che circolano in rete sono tante, alcune non verificate, altre confusionarie e si sta creando letteralmente il panico. Il Coronavirus cos’è veramente? È così letale? Le persone morte dopo il contagio avevano già delle patologie antecedenti o erano sani? Esiste una cura o bisogna trattarlo come un’influenza più forte? La situazione è delicata e dopo il caso di un imprenditore contagiato in Germania, un uomo negli Usa, l’ultima notizia riguarda il caso di una donna cinese in vacanza in Italia che si è sentita male nella giornata di ieri su un autobus che da Pistoia era diretto a Pisa e si sospetta che possa avere il Coronavirus. La donna che aveva sintomi influenzali e di difficoltà respiratorie come potrebbe succedere con una normale influenza si è però sentita male. È svenuta e così sono intervenuti sul posto i medici del 118 che hanno portato la donna in ospedale in isolamento per controlli e per capire se si tratta di un caso di contagio o meno. Se così sarà bisognerà anche capire se nei 14 giorni precedenti la donna era già infetta oppure no e dove è stata?  La situazione è piuttosto delicata. Ciò che è accaduto è che questa donna cinese di 52 anni è stata ricoverata all’ospedale San Jacopo e insieme sull’autobus dove viaggiava in vacanza c’erano altri 22 cittadini cinesi che da circa 10 giorni erano in vacanza in Italia. Adesso il gruppo è stato fermato in un albergo di Lucca e la maggior parte dei viaggiatori originario proprio della zona di Wuhan, dove è nato il virus. La zona dove si è fermato l’autobus per far soccorrere la donna è stata praticamente bloccata. Sono arrivate le pattuglie della Polstrada e l’area di servizio, come raccontano, due dipendenti del distributore dov’è avvenuto il tutto è stata sbarrata. Sono arrivati i medici con le tute verdi e la zona è stata completamente isolata tanto da sembrare, come hanno riportato i due dipendenti del distributore, una scena di un film.

2223387
read more